Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Venerdì 31 Gennaio 2020 - Serie C - Non ci sono ancora commenti

Da una parte la soddisfazione per quanto fatto nell’ultimo turno. Dall’altra la consapevolezza che la fiducia in se stessi non deve sfociare in troppa euforia. Nessun volo pindarico, dunque. I piedi ben saldi a terra. Il modo migliore per dare continuità alla splendida prova offerta contro Vasto, e per arrivare pronti alla trasferta di domani pomeriggio (ore 18) contro il Bramante. Una partita in cui il Grifo arriva in buonissime condizioni mentali. Fisiche, un po’ meno. Il perché lo spiega coach Monacelli: “Ancora una volta dovremo fare a meno di Buca e Gomez. Inutile dire che sono assenze che mi disturbano ma in, ogni caso, è giusto pensare positivo”. Non si piange addosso per chi non c’è, l’allenatore biancorosso. Non lo ha mai fatto e mai lo farà. Meglio, allora, guardare al bicchiere mezzo pieno, a maggior ragione dopo la meritata vittoria contro gli abruzzesi, la prima della stagione. “Dal punto di vista dell’umore, dello spirito, stiamo bene - spiega -.  

Siamo in un buon momento, in settimana ci siamo allenati con il piglio giusto. Affronteremo un avversario che a detta di tutti è la squadra più forte del campionato. Abbiamo negli occhi la partita di andata dove loro hanno giocato in maniera stratosferica ma sono comunque fiducioso. Mi aspetto una squadra che affronti la gara con la giusta concentrazione e determinazione. Confido che ci saranno risvolti positivi dalla trasferta marchigiana”.