Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Martedì 13 Agosto 2019 - Serie C - Non ci sono ancora commenti

Più che 4 amici al bar, sono 4 giocatori che hanno in testa un solo obiettivo: crescere per diventare dei punti di riferimento nelle prossime annate. E’ il destino che accomuna Giulio Pennicchi, Michele Gatto, Daniel Spagnolli e Alex Palazzoni, i classe 2001 che guardano con grande fiducia al futuro. Il primo, Pennicchi, è un  play-guardia di 181 cm con un grande senso del canestro. Lo scorso anno è stato il punto di riferimento dell’ultima Under 18 Eccellenza che molto bene ha figurato anche in serie D.

Gatto, guardia di 182 cm molto estrosa, è un ottimo difensore. Attenzione, però. Se comincia a fare canestro, tende poi a ripetersi con naturalezza e continuità date le doti da classico tiratore di striscia. Spagnolli, ala piccola di 193 cm che si adatta a giocare anche da “4”, vanta doti fisiche ed atletiche straordinarie che gli permettono di giocare spessissimo sopra il ferro. Inoltre, è estremamente migliorato sotto l’aspetto tecnico nel corso dell’ultima stagione spesa tra Under 18 Eccellenza e Serie D. I tre di cui sopra, insieme a Marco Caneponi, recentemente hanno ben figurato alle finali nazionali 3x3 Fip, chiuse al terzo posto. Dulcis in fundo, Palazzoni, un centro abbastanza dinamico di 202 cm, approccerà la prossima annata con grande fame, visto che è reduce da una stagione di inattività forzata a causa di un’operazione alla spalla. Gli stimoli non gli mancheranno di certo. Perché lui, come gli altri 2001, vogliono diventare grandi. Il prima possibile.