Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Sabato 7 Aprile 2018 - Serie C - Non ci sono ancora commenti

Al Pala Foccià è tempo di playoffs. Domani sera (palla a due alle 20) i freschi vincitori della Coppa Umbria affronteranno l’Asd La Foresta Small Rieti nella gara inaugurale dei quarti di finale.

Una partita da non sbagliare contro un avversario a caccia dell’ upset, del risultato a sorpresa che minerebbe l’ordine costituito fino ad ora in questa stagione.

Sì, perché la Liomatic Perugia, sulla scia di quanto successe lo scorso anno, entra nella post season con gli occhi di tutti puntati addosso.

Logica e dolce conseguenza per una squadra che grazie al certosino lavoro del duo Piselli-Boccioli ed alla splendida abnegazione allenamento dopo allenamento di tutti i ragazzi, è cresciuta a dismisura con il passare dei mesi. 

Da outsider, il Grifo è via via diventato il protagonista indiscusso di questa annata. Ha saputo vincere e convincere lontano dal Foccià nei match più delicati della regular season, per poi imporsi senza troppi patemi sia nella fase a orologio che nella recente, recentissima finale della coppa regionale contro Todi.

E ora? Ora viene il bello. Il margine di errore è ridotto al minimo. Rieti, battuto in stagione regolare sia in casa che fuori con uno scarto medio di 24,5 punti (tra le mura amiche Perugia vinse addirittura 96-55), non è però avversario da sottovalutare. 

Servirà dunque la migliore versione biancorossa per approcciare i playoffs nel miglior modo possibile. Ancora 24 ore o poco più e per Perugia sarà il tempo di un altro esame da affrontare e, soprattutto, superare. Senza se e senza ma. In post season, d’altronde, funziona così.