Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Mercoledì 7 Marzo 2018 - Under 16 Eccellenza - Non ci sono ancora commenti

Suda le proverbiali sette camicie l’under 16 Eccellenza per avere la meglio sulla Giromondo Spoleto, i biancorossi riescono a portare a casa i 2 punti in palio dopo una partita molto intensa, serrata e molto ben giocata dai ragazzi di Coach Polinori.

La Giromondo partiva meglio e conduceva quasi ininterrottamente per tutta la prima parte di gara: Ginepri e Giovenali facevano il diavolo a quattro in attacco, Ponti spazzava i tabelloni con facilità, per cui la compagine spoletina era padrona del campo, mentre Perugia giocava con supponenza, poco incisiva in difesa e per niente concentrata e collaborativa in attacco. Qualche lampo, frutto dei singoli, permetteva ai grifoni prima di chiudere sopra di 2 i primi 10 minuti (15-13), quindi di non affondare sotto i colpi dei già citati Giovenali e Ginepri. Alla pausa lunga il vantaggio ospite era di soli 3 punti (33-36), risultato che stava stretto alla Giromondo, la quale aveva fino ad allora mostrato un’ottima pallacanestro su entrambe le metà campo.

Al ritorno in campo la musica non cambiava. Sospinta da Spitoni, coadiuvato dai soliti Giovenali e Ginepri, Spoleto allungava subito con un parziale di 0-5, portandosi sul 33-41. Toccato il fondo, Perugia finalmente si scuoteva dal torpore e, complice l’uscita dal campo del fin lì imprendibile Ginepri, stringeva le maglie in difesa, recuperava lo svantaggio e metteva la testa avanti con un parziale di 15-0. Si entrava così nell’ultimo quarto con i Grifoni avanti 48-41.

Partita archiviata? Nemmeno per idea! Coach Polinori, per arginare le folate offensive perugine, ordinava il cambio di difesa, ottenendo subito i frutti sperati: la zona ospite inceppava gli ingranaggi dell’attacco biancorosso, apparso in giornata di scarsissima vena, che non riusciva più a trovare conclusioni comode. Solo una discreta tenuta difensiva ed il tempo che volgeva allo scadere permettevano al Perugia Basket di chiudere vittoriosamente il match.

I biancorossi hanno giocato una brutta partita, sia per merito degli avversari, ben messi in campo da coach Polinori e autori di un girone di ritorno particolarmente incisivo, anche se non fortunatissimo nei risultati, sia (o soprattutto?) per demerito proprio. Scarsa attenzione ai particolari, soprattutto in difesa, poca collaborazione sia in difesa che in attacco, intensità blanda (fatto salvo il momento del break nel terzo periodo) ed un eccesso di confidenza (o presunzione?), sono le caratteristiche negative mostrate contro Spoleto che non devono appartenere a questa squadra e che potevano essere causa di una bruciante sconfitta. Se non saranno immediatamente messe da parte, inoltre, potranno rovinare quanto di buono fatto finora da questo gruppo, ragazzi e staff.

Sabato 10 marzo i Grifoni si troveranno subito ad affrontare un ulteriore banco di prova molto probante, sul difficile campo della Pallacanestro Senigallia, che già aveva messo in difficoltà i perugini nella gara di andata. Palla a due alle ore 16.00. Serviranno un approccio alla partita ed una condotta di gara decisamente diversi da quelli avuti contro Spoleto per uscire indenni dal palasport di Via Capanna.

PERUGIA BASKET – PALL. GIROMONDO SPOLETO 57 - 53  (15-13; 18-23; 15-5; 9-12)

Arbitri: Francesco Silvestro, Carlo Posti.

PERUGIA BASKET: Marini, Paoletti 1, Bartoccioni, Minieri 14, Cenerini 15, Crocchioni 2, Taborgna, Rossi 5, Giometti 2, Versiglioni 8, Lucarini 8, Caneponi 2. All. Vispa, Ass. Lupattelli, Rakauskaite.

PALL. GIROMONDO SPOLETO: Ponti 4, Corcione 2, Tardioli 2, Impagnatiello, Pintore 3, Ginepri 15, Venturi 2, Spitoni 9, Brunori, Vescarelli, Giovenali 16. All. Polinori.

 

WORK HARD PLAY HARD

Stay Tuned!!