Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Sabato 12 Ottobre 2019 - Serie C - Non ci sono ancora commenti

La serata sì di Milekic e Burini, autori di 25 punti a testa che il croato condisce anche con 25 rimbalzi. Quella ni, o forse no, di alcune fondamentali pedine biancorosse. Buca costretto a stare in campo meno del previsto anche a causa dei falli fischiati, alcuni apparsi forse un po’ severi, privando, di fatto, il Perugia dell’unica arma per contenere Milekic. La diffusa sofferenza a rimbalzo ed una difesa che va ad intermittenza, troppo ad intermittenza per tre quarti. Sono questi alcuni dei fattori, uniti alle assenze di elementi importanti, che incidono sulla sconfitta casalinga del Grifo che cade al cospetto di una Valdiceppo superiore ma che rischia nel finale, quando Perugia, con carattere ed orgoglio, tocca il -7 con due liberi di Marsili. Nel primo quarto Perugia mette la testa avanti all’alba della sfida. Lo fa con un jumper dal mezzo angolo di Spagnolli (ottimo) che regala il +3 ai suoi. Con il passare dei possessi e grazie ad un Milekic dominante a rimbalzo, la Valdiceppo scava lentamente il solco. Sul 4-10 realizzato proprio dal croato, entra in scena Burini con la tripla del +6 (7-13). Con gli ospiti avanti di 8 (7-15), Ciofetta accorcia con uno step back mentre Marsili lucra punti soltanto dalla lunetta. Nel finale, Burini strappa con due conclusioni dall’arco che permettono alla Valdiceppo di chiudere il parziale d’apertura sul +9, 12-21. 

Al rientro in campo entrambe le squadre litigano con il ferro. Dopo pochi minuti, Monacelli è costretto a rinunciare a Buca, la potenziale kriptonite per Milekic, gravato di tre falli. I grifoni però, sono come da titolo di quel film: Duri a morire. Le difficoltà non mancano, certo. Non solo a rimbalzo ma anche nel contenere gli uno contro uno dal perimetro ma quando Gomez fa tre su tre dalla lunetta, ecco che il Grifo è ancora pienamente in partita. E dai e dai, però, Burini (autore di 17 punti nei primi 20 minuti) e compagni tentano la fuga giusta andando all’intervallo avanti di 14 lunghezze (27-41). 

Ad inizio terzo quarto si rivede Buca che va subito a bersaglio ma pochi istanti dopo spende un ingenuo quarto fallo che lo estromette ancora una volta dalla contesa. Il mini parziale (4-0) con cui il Grifo approccia la seconda parte di gara non scalfisce un avversario che trova punti con discreta continuità. Sul 36-51, Monacelli chiama un timeout con il tentativo di ridare ossigeno ad un gruppo che lotta ma perde progressivamente contatto. Quando Milekic rimedia ad un errore in campo aperto firmando il +17 (36-53) previo rimbalzo offensivo, la gara, di fatto, sembra ormai compromessa. Nel momento di massima difficoltà, però, Perugia ha comunque il merito di continuare a lottare, a prescindere dalla situazione di punteggio. Sarà così anche nell’ultimo parziale nel quale, grazie a tre triple consecutive di Hanelli, il Grifo accorcia con carattere, qualità ed orgoglio dal -22 fino al -14 (56-70). La rimonta prosegue. Gomez, Marsili e Spagnolli provano a rendere thrilling la serata che sorride, però, alla Valdiceppo che espugna il Foccià 68-76.

 

Perugia Basket - Valdiceppo Basket 68-76  (12-21, 15-20, 16-22, 25-13)

Arbitri: Francesco Giardini e Simone Talotta.

Perugia Basket: Nana 6, Buca 4, Pennicchi, Lupattelli, Ciofetta 6, Spagnolli 14, Palazzoni, Gomez 12, Marsili 13, Ragni 4, Hanelli 9. N.E. Pennicchi e Minieri. All. Monacelli, ass. Boccioli.

Valdiceppo Basket: Burini 25, Speziali 5, Milekic 25, Meschini 4, Orlandi 8, Ceccariglia 2, Casuscelli 7. N.E. Lucarelli, Taccucci, Chiappa. All. Campigotto, ass. Berardi.