Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Martedì 12 Dicembre 2017 - Under 16 Eccellenza - Non ci sono ancora commenti

Scontro d’alta quota quello andato in scena domenica 10 dicembre al Pala Foccià di Ferro di Cavallo. A contendersi il secondo posto in solitaria le due formazioni Under 16 Eccellenza del Perugia Basket e del CAB Stamura Ancona. Il match, intenso e ben giocato da entrambe le squadre, ha visto prevalere i giovani Grifoni dopo 40 minuti di buona ed emozionante pallacanestro.

LA PARTITA. I biancorossi di capitan Taborgna partivano con il “gas a martello” e, con Minieri ispirato e Cenerini imprendibile nell’1vs1, cercavano di imporre fin da subito un ritmo elevato alla gara. La difesa perugina, attenta e caparbia, cercava di limitare le incursioni di Gnoffo e compagni, ma Bendia (9 punti) e Sampaolesi (6 punti) tenevano a contatto i dorici; si andava al primo break con i Grifoni, scintillanti in attacco, avanti di 5 lunghezze (27-22).

Il secondo quarto vedeva l’allungo dei padroni di casa, trascinati dalla “batteria” dei piccoli: Rossi, Paoletti, Cenerini e Taborgna erano imprendibili per la difesa di coach Cingolani. Giometti e Lucarini si facevano rispettare nel pitturato e Perugia scavava un break importante, grazie anche ad una difesa efficace, che teneva Ancona a soli 7 punti segnati nei primi 9 minuti del periodo, fino a raggiungere il massimo vantaggio (+16) sul 45-29; nell’ultimo minuto Ancona accorciava con un libero di Andreani e una tripla da distanza siderale di Piccinini. In questo primo tempo è stato fondamentale l’apporto della panchina perugina, con Lucarini e Crocchioni attenti nella propria metà campo e gli esordienti Marini e Burini, entrambi classe 2003, bravi a farsi trovare pronti su entrambe le metà campo. La prima parte gara si chiudeva sul 45-33.

Il ritorno in campo dopo la pausa lunga vedeva la reazione dei biancoverdi marchigiani,  ben messi in campo da coach Cingolani. La difesa a zona dorica metteva in difficoltà l’attacco perugino che, nonostante alcune scelte di tiro precipitose, riusciva comunque a “tenere botta” grazie ad un Rossi stoico e a quattro canestri dall’arco dei 6,75 con quattro ragazzi diversi, mentre la difesa si manteneva concreta ed efficace, guidata da Rossi e Cenerini solidi e concentrati. Dal canto suo, Ancona si reggeva in attacco sull’energia nel pitturato di Mancini e sulle scorribande di Sampaolesi e Pasqualini, ed il parziale si chiudeva sul 17-17, mentre il tabellone elettronico diceva ancora +12 per Perugia (62-50).

Si entrava quindi negli ultimi 10 minuti con la Stamura in crescita e Perugia che cominciava a pagare dazio allo sforzo profuso nelle prime tre frazioni di gioco. Era proprio lì, però, che i giovani di casa dimostravano maturità a solidità. Senza calare di concentrazione, stringevano le maglie difensive e giocavano con attenzione ogni pallone. La palla circolava, Minieri serviva l’assist in area per Giometti e Paoletti sanciva la fine della gara dalla linea dei 6,75.

Grande risultato per i ragazzi del duo Vispa-Lupattelli contro un’ottima squadra, questa CAB Stamura Ancona, dotata di fisicità e talento, ben allenata e ben messa in campo da coach Cingolani. La grande prova offerta non deve però accontentare i giovani grifoni, per i quali l’obiettivo rimane sempre lo stesso: migliorarsi giorno dopo giorno, sfida dopo sfida, cercando di alzare ogni volta l’asticella della difficoltà. Ed il prossimo appuntamento in calendario sembra fatto apposta: i Grifoni si recheranno in terra marchigiana per l’impegno infrasettimanale a casa dell’imbattuta Victoria Libertas Pesaro, vero ‘schiacciasassi’ del campionato. Un altro esame di maturità per Taborgna e soci!

WORK HARD PLAY HARD

Stay Tuned!

PERUGIA BASKET – CAB STAMURA ANCONA 69-60 (27-22; 18-11; 17-17; 7-10)

Arbitri: Antonio Errico, Valentino Antonelli.

PERUGIA BASKET: Marini 3, Burini, Paoletti 10, Taborgna 7, Crocchioni, Minieri 16, Cenerini 8, Rossi 10, Giometti 13, Lucarini 2. All. Vispa, Ass. Lupattelli, Rakauskaite.

CAB STAMURA ANCONA: Polenta, Sampaolesi 11, Pasqualini 9, Mancinelli, Mancini 4, Leandri, Andreani 3, Bendia 12, Piccinini 7, Ansevini 2, Gnoffo 12, Manizza. All. Cingolani, Ass. Panzini.