Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Mercoledì 16 Maggio 2018 - Serie C - Non ci sono ancora commenti

Una prova di forza, di carattere, di enorme maturità. Perugia fa tutto al meglio nel momento più delicato della serie, quando non erano ammessi passi falsi. Con le spalle al muro e l’ ”obbligo” di vincere in trasferta, i ragazzi di coach Piselli dominano a Foligno, rimandando a gara 5 il verdetto di una serie appassionante ed intrisa di continui colpi di scena.

Rispetto al terzo atto delle finali, la Liomatic può contare su un Marsili in più e non è una cosa da poco. Da buon capitano, il go to guy biancorosso stringe i denti, parte in quintetto ed in avvio traccia subito la strada a modo suo. Come? Con tre triple che gasano i suoi e costringono Foligno ad inseguire. Un aspetto che sarà una costante per tutti i 40 minuti. Perugia è lucida, cinica, concreta, determinata. Tiene a bada dallo specchietto retrovisore un avversario che non riesce praticamente mai a restare in scia. La Liomatic trova in tutti i grifoni dei perni sui quali costruire alternativamente un successo mai in discussione. Guido Provvidenza (miglior marcatore della sfida con 17 punti) si applica in difesa e fa pesare il suo talento sugli scarichi. Domenis “scechera” con costrutto la capacità di costruire per i compagni e quella di mettersi in proprio. Alberto Provvidenza è un inno alla sostanza con una spruzzata non indifferente di qualità. Non manca, come di consueto, il solito contributo di Tommaso Righetti, bravo a limitare Karpuk, di Ciofetta, sugli scudi nel non pagare dazio alla pressione della prima linea avversaria. E poi, un grande contributo lo offre anche il supporting cast: Nana mette la museruola alle bocche da fuoco dei falchetti, Gagliardoni regala scampoli di qualità così come Antonielli.

Per passare la nottata, per espugnare uno dei campi più insidiosi del campionato, grande Perugia doveva essere e grande, grandissimo Perugia è stato fin dal primo parziale, quello sui cui si è costruita una serata da ricordare. Il miglior modo possibile per avvicinarsi alla “bella” contro Foligno in programma domenica al Foccià alle 18 e 30 quando Marsili e soci saranno chiamati all’ennesima prova di forza, di carattere e di maturità. Gli ingredienti essenziali per provare a scrivere un altro pezzo di storia di una società che, è bene ricordarlo, punta fortemente sui ragazzi cresciuti a pane e Perugia Basket. Non è da tutti.

 

Lucky Wind UBS Foligno - Liomatic Perugia Basket 47-63. (16-24, 11-12, 8-12, 11-15)     

Arbitri: Antonelli e Ricci.

 

Lucky Wind UBS Foligno: Berazzi, Tosti F. 4, Anastasi 5, Finauro, Tosti G. 4, Rath 13, Mariotti 4, Facci 2, Guerrini 1, Marani, Marchionni 3, Karpuk 11. All. Sansone, ass Mariani.

Liomatic Perugia Basket: Ciofetta, Righetti L, Faina, Provvidenza A. 13, Gagliardoni 2, Nana 2, Domenis 11, Provvidenza G. 17, Righetti T. 7, Marsili 9, Antonielli 2, Gomez. All Piselli, ass Boccioli.