Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Sabato 2 Dicembre 2017 - Serie C - Non ci sono ancora commenti

Così rinnovata eppure già “squadra”.

Così giovane (in tanti elementi) eppure così matura.

Panta rei, tutto scorre, tutto sta cambiando, in meglio, in casa Perugia Basket.

Dopo un inizio in cui i biancorossi hanno pagato dazio ai tanti cambiamenti che hanno coinvolto il Grifo in estate, da qualche settimana la formazione di coach Piselli sta dando una impronta chiara al proprio campionato.

In un torneo così equilibrato e che nasconde insidie un po’ ovunque, non si fanno 4 vittorie di fila per caso. Ancor di più al netto di una partenza a singhiozzo.

Marsili e compagni hanno saputo reagire anche al k.o. occorso a Gianluca Domenis con la ricetta che più si addice ad un gruppo che, per citare un famoso spot di qualche tempo fa, “fa le cose per bene”: allenarsi con serietà e professionalità durante la settimana per poi dare tutto in partita in entrambe le metà campo.

Oh, un poker di successi di per sé vuol dire poco. Ecco perché dalle parti del Foccià non ci si è mai cullati troppo sulla striscia positiva. Ecco perché, in vista del match di domani contro Todi (palla a due alle 18 e 30) che segue i nostri ragazzi a due punti di distanza, Perugia saprà dimenticare quanto di rilevante fatto nel recente passato per andare alla ricerca di un altro acuto che darebbe ulteriore sostanza alle ambizioni del Grifo.

Non sarà un match semplice e quanto successo lo scorso week end contro Spoleto insegna.

Una squadra matura nonostante la giovane età media come quella perugina, sta però dimostrando di imparare a dovere dalle lezioni.

Sarà così anche con Todi. A prescindere dallo score finale.