Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Sabato 2 Novembre 2019 - Serie C - Non ci sono ancora commenti

Voltare pagina di netto dopo quanto successo lo scorso weekend sarebbe sbagliato. Sì, perché il Grifo impegnato domani a Falconara (la partita sarà anticipata alle ore 19 rispetto al fischio d’inizio inizialmente previsto alle 20 e 30) deve avere ancora nella testa la partita persa contro Pesaro per evitare di incorrere negli errori fatti al Foccià. Ne è convinto coach Monacelli che spiega: “Per noi ogni gara è un test per la crescita del gruppo. In vista del match di domani devo necessariamente collegarmi alla partita di sabato scorso perché c’è stata una debacle mentale che non è assolutamente giustificabile. In settimana ci siamo confrontati tra di noi. Nel gruppo c’è la giusta dose di fiducia in noi stessi”. Contro Falconara, un avversario che per il coach del Grifo “in casa è una squadra differente rispetto alla versione da esportazione, ha esperienza e dalla sua il fattore campo che può pesare. Di fronte al proprio pubblico ha messo sotto squadre come Foligno e Vasto”, Perugia può provare a fare il blitz, quantomeno se si considera che i marchigiani, proprio come gli umbri, sono ancora alla ricerca del primo acuto stagionale. Attenzione, però. Perché quella di domani può essere potenzialmente una partita alla portata solo se l’approccio mentale sarà quello corretto. Monacelli entra più nei dettagli: “Abbiamo la fortuna di non dover valutare se una partita è alla nostra portata o meno. Perché? Perché il nostro obiettivo è crescere. Se poi sarà una gara che possiamo vincere lo vedremo sul campo. A differenza nostra, ci sono squadre che hanno bisogno di fare punti subito. Per noi è diverso”. Tra i grifoni, ci sarà anche Trevisan, “un giocatore molto importante - sottolinea il coach - ma che al momento è al 40% della condizione fisica. Quale sarà la chiave della sfida? Chi saprà essere più paziente ad aspettare le situazioni migliori che si genereranno sia in attacco che in difesa avrà la meglio”.