Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Sabato 29 Settembre 2018 - Serie C - Non ci sono ancora commenti

Phillips Lovecraft sosteneva che “il sentimento più forte e antico dell’animo umano è la paura, e la paura più grande è quella dell’ignoto”.

Dalle parti del Foccià non è così. Perché se da una parte nel gruppo che domani pomeriggio (palla a due alle 18 contro l’Unibasket Lanciano) esordirà davanti ai propri tifosi c’è la consapevolezza di mettersi alla prova in un torneo duro e “sconosciuto”, dall’altra, in Marsili e compagni non vi è spazio per sentimenti negativi ma soltanto per la grande voglia di farsi valere settimana dopo settimana.

Ne è convinto il coach del Grifo, Fabio Boccioli che alla vigilia della sfida contro gli abruzzesi carica i suoi ragazzi: “Per molti di noi sarà un campionato nuovo. La squadra è rimasta in gran parte quella dello scorso anno con  l’aggiunta di Elia Frolov. In noi c’è il giusto entusiasmo per affrontare un torneo impegnativo ed allo stesso tempo stimolante come la Serie C Gold. Siamo una squadra giovane che lotterà sempre con il coltello tra i denti”.

Un po’ come l’avversario di domani verso il quale Boccioli nutre sincera stima: “Anche Lanciano è giovane,  tra le proprie fila annovera un lungo lituano di 2.13 molto forte (Povilas Čukinas) ed aggiungo anche che è allenata da un ottimo allenatore come Claudio Corà. Per noi, la prima partita stagionale sarà già un banco di prova importante. In queste settimane ci siamo allenati molto duramente, sappiamo che durante l’anno ci sarà da soffrire ma siamo pronti”.

Pronti, carichi e tutt’altro che impauriti.