Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Lunedì 25 Febbraio 2019 - Serie C - Non ci sono ancora commenti

Una sconfitta bruciante. Contro il Pisaurum Pesaro, Perugia perde la quarta partita di fila e viene affiancata da Isernia in fondo alla classifica. La squadra di Boccioli deve sempre inseguire i marchigiani che vanno all’intervallo lungo sopra di 13 lunghezze, per poi toccare anche i 17 punti di vantaggio. In una serata in cui a lungo si fanno preferire le difese agli attacchi, il  Grifo fa fatica a trovare con almeno discreta continuità il canestro. L’unico ad avere punti nelle mani è Ciofetta che chiude la gara a quota 23 (best scorer della partita) di cui 10 negli ultimi 2 minuti e trenta in cui ruba anche due palloni, mentre nessuno degli altri grifoni raggiunge la doppia cifra. Neanche Marsili che per una volta si ferma a 7 punti. Nel finale e nello specifico nel quarto conclusivo, Perugia prova più con orgoglio che con qualità a provare la rimonta. I 26 punti realizzati dai padroni di casa negli ultimi 10 minuti di gioco, però, non bastano a raddrizzare una partita indirizzata dal migliore approccio alla stessa avuto dagli ospiti. Al netto delle chiare difficoltà del momento, meglio voltare pagina anche perché la partita di ieri era importantissima e, per alcuni aspetti, non è sembrato contasse così tanto. Non un bel segnale. Dopo la pausa della prossima settimana, sabato 9 marzo Marsili e compagni andranno a Falconara per disputare un match fondamentale, chissà, in ottica salvezza.

 

Perugia Basket - Pisaurum Pesaro 61-67 (12-18, 11-18, 12-16, 26-15)

Arbitri: Forconi e Ciaralli

Perugia Basket: Ciofetta 23, Antonielli 2, Frolov, Righetti 5, Marsili 7, Faina 9, Gagliardoni 2, Nana 2, Cornicchia, Domenis 3, Gomez 6, Donati 2. All. Boccioli, ass. Vispa e Piselli.

Pisaurum Pesaro: Cercolani 11, Cecchini 16, Sinatra 12, Chessa 4, Vichi 11, Minelli ne, Diotallevi 6, Bacchiani 2, Alessandroni 5, Volpe. All. Surico.