Domenica 19 Gennaio 2020 - Serie C - Non ci sono ancora commenti

Dieci minuti fatali. Un quarto o giù di lì. Perugia cade nel finale dopo una trentina di minuti in cui vende cara la pelle contro un avversario, la Valdiceppo, che sta vivendo un ottimo momento di forma. Il Grifo (che ha recuperato Marsili) approccia la partita nella maniera giusta. Il miglior viatico per restare sempre a contatto per gran parte di un derby intenso e deciso e la cui soluzione del giallo, come detto, si concretizza solo al crepuscolo della gara. 

“Per tre quarti sono soddisfatto della prestazione offerta dai ragazzi - spiega coach Monacelli -. La partita per gran parte è andata come doveva andare. C’erano le condizioni per dare la zampata. Alle prime difficoltà, però, ci siamo afflosciati e questo non va bene. Come sabato scorso il risultato finale non rispecchia l’andamento del match La Valdiceppo ha dovuto sudare la vittoria. Se lo aspettava. Nel finale abbiamo commesso troppe ingenuità e loro ce le hanno fatte pagare sempre con gli interessi. Bravi loro”. Monacelli si sofferma poi sui singoli: “Marsili è tornato ma è normale che sia ancora lontano dai suoi standard per via del lungo stop. Trevisan (best scorer dei biancorossi con 18 punti) ha fatto una grande partita, se avessimo avuto un contributo migliore dal reparto esterni ce la saremmo potuta giocare in maniera ancora più convinta”. 

 

Valdiceppo-Perugia Basket 67-50 (17-13, 12-12, 18-13, 20-12)

Arbitri: Francesco Giardini e Enrico Siliquini

Valdiceppo: Speziali 2, Meschini 15, Orlandi 14, Casuscelli 3, Milekic 14, Burini 9, Lucarelli 10, Taccucci, Chiappa, Anastasi. All. Campigotto.

Perugia Basket: Gomez, Trevisan 18, Versiglioni, Righetti T., Hanelli, Marsili 9, Lupattelli, Righetti L. 8, Spagnolli 4, Buca 10, Pennicchi, Ciofetta 1, Ragni. All. Monacelli, ass. Boccioli.