Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Domenica 10 Marzo 2019 - Serie C - Non ci sono ancora commenti

Nel momento più delicato della stagione, Perugia risponde presente. Ad Ancona e contro Falconara, Marsili e compagni interpretano nel migliore dei modi una partita che profumava di potenziale spareggio salvezza. Dopo la sconfitta casalinga di due settimane fa contro Pesaro, i grifoni reagiscono a dovere vincendo con indiscusso merito e conquistando, in caso di arrivo a pari punti alla fine del campionato, anche il vantaggio negli scontri diretti. Il 66-91 finale d’altronde, non ammette repliche. La partita, di fatto, rimane incerta fino all’intervallo lungo che Perugia chiude avanti di 7 lunghezze. I biancorossi (guidati dal top scorer Marsili a quota 17 punti) prendono fiducia in attacco e resistono anche al tentativo di rimonta dei padroni di casa ad inizio terzo quarto. Difesa, voglia di lottare possesso dopo possesso ed un’ottima costanza in attacco sono le chiavi che consentono al Grifo di aumentare progressivamente il proprio vantaggio. Avanti di 11 dopo 30 minuti di gioco, la formazione di coach Boccioli non si guarda più indietro ma veleggia con autorità e qualità fino al +25 finale. “Era una partita importantissima, fondamentale vista la contemporanea vittoria di Isernia - spiega l’allenatore biancorosso -. Mi è piaciuto l'atteggiamento che abbiamo avuto nei 40 minuti. E’ stata una grande prova di squadra, tutti hanno dato un apporto importante e decisivo”.

Sì, nel momento più delicato della stagione, Perugia c’è!

 

 

Falconara Basket - Perugia Basket 66-91 (19-19, 16-23, 17-21, 14-28)

Arbitri: Sperandini e Valletta

Falconara Basket: Curzi 8, Gurini 21, Quondamatteo 2, Centanni 14, Oprandi 3, Giorgini 2, Pesce, Nardini 8, Migliorelli 2, Dania 4, Burdo 2, Bertona. All. Reggiani.

Perugia Basket: Ciofetta 9, Nana 7, Antonielli 9, Frolov 6, Marsili 17, Faina 15, Domenis 9, Ragni, Gomez 11, Donati 8. All. Boccioli, ass. Vispa e Piselli.