Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Giovedì 10 Maggio 2018 - Serie C - Non ci sono ancora commenti

Un brusco stop. Una partita da dimenticare. Senza se e senza ma.

Dopo le emozioni vissute in gara 1 con il canestro sulla sirena o quasi di Guido Provvidenza, Perugia stecca il secondo atto della serie finale contro Foligno. Nulla è a ancora compromesso, ovviamente, ma i segnali arrivati in gara 2 non sono dei più positivi.

Se Anastasi e compagni sono apparsi concentrati e con l’energia richiesta per un match così importante, Marsili e soci hanno invece dato la sensazione di essere stanchi, quasi svuotati.

E pensare che nel primo quarto il Grifo era riuscito comunque a limitare i danni contro un avversario più tonico. Un buon segnale in vista dei tre periodi successivi. Ed invece, dal secondo quarto in poi, la squadra di coach Piselli - in cui il solo Tommaso Righetti ha chiuso in doppia cifra con 12 punti - è progressivamente scomparsa dal campo, pagando dazio alla serata di grazia di Anastasi che nei secondi 10 minuti di gioco ha indirizzato la contesa con una serie di bombe che hanno definitivamente affossato i biancorossi, mai in grado di reagire fino alla sirena finale.

In vista di gara 3 in programma al Foccià domenica alle 18 e 30, non resta fare altro che prendere coscienza degli errori commessi, archiviare una partita mai nata il prima possibile e reagire prontamente in quella che potrebbe essere la partita chiave di tutta la serie. 

 

Lucky Wind Foligno - Perugia Basket 83-56 ( 22-17, 27-8, 14-17, 21-14)

Arbitri: Nenci e Servillo.

Lucky Wind Foligno: Berazzi 3, F.Tosti F 1, Anastasi 25, Finauro 5, Tosti G. 6, Rath 7, Mariotti 8,  Mazzoli, Facci 2, Marani, Marchionni 5, Karpuk 14 . All.Sansone, ass. Mariani. 

Liomatic Perugia Basket: Ciofetta 9, Righetti L. 5, Faina 5, Provvidenza A. 5, Gagliardoni, Nana 5, Domenis 8, Provvidenza G.5, Righetti T., 12, Marsili 2, Spagnolli, Gomez. All Piselli, ass. Boccioli.