Venerdì 27 Dicembre 2019 - news lutto - Non ci sono ancora commenti

Alle 6:20 di oggi, 27 dicembre 2019, a poco più di 53 anni, è venuta a mancare all'affetto dei suoi cari Matilde Leboroni, portata via da un male che non le ha lasciato scampo. Matilde era conosciuta nel mondo del basket in quanto moglie di Gabriele Trubbianelli, titolare del negozio di articoli per il basket ed il volley "Petrolio", nel quale lei aveva lavorato fino a pochi mesi fa.

Oltre a Gabriele, Matilde lascia il suo grandissimo amore, il figlio Pietro, giovane cestista di belle speranze.

Matilde ha lottato con veemenza contro la malattia, cosciente delle difficoltà ma determinata a non farsi sopraffare, ma purtroppo non c'è stato niente da fare. Lascia di sè il ricordo di una donna forte e gentile, piena di interessi, e di una madre amorevole e disposta a tutto per il proprio figlio.

Di seguito riportiamo il bellissimo saluto che Gabriele ha voluto tributare a Matilde stamattina:

"La morte non è niente.
Sono solamente passata dall’altra parte: è come fossi nascosta nella stanza accanto.
Io sono sempre io e tu sei sempre tu.
Quello che eravamo prima l’uno per l’altro lo siamo ancora.
Chiamami con il nome che mi hai sempre dato, che ti è familiare; parlami nello stesso modo affettuoso che hai sempre usato. Non cambiare tono di voce, non assumere un’aria solenne o triste.
Continua a ridere di quello che ci faceva ridere, di quelle piccole cose che tanto ci piacevano quando eravamo insieme. Prega, sorridi, pensami! Il mio nome sia sempre la parola familiare di prima: pronuncialo senza la minima traccia d’ombra o di tristezza.
La nostra vita conserva tutto il significato che ha sempre avuto: è la stessa di prima, c’è una continuità che non si spezza.
Perché dovrei essere fuori dai tuoi pensieri e dalla tua mente, solo perché sono fuori dalla tua vista?
Non sono lontano, sono dall’altra parte, proprio dietro l’angolo.
Rassicurati, va tutto bene.
Ritroverai il mio cuore, ne ritroverai la tenerezza purificata.
Asciuga le tue lacrime e non piangere, se mi ami: il tuo sorriso è la mia pace."

A Gabriele, Pietro ed alla famiglia di Matilde vanno le più sentite condoglianze di tutto il Perugia Basket e della UISP Palazzetto. Un abbraccio fraterno da parte di tutti noi. <3