Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Giovedì 21 Dicembre 2017 - Non ci sono ancora commenti

La banda di coach Luca Monacelli chiude il girone di andata del girone B con due partite in fotocopia, almeno per i primi tre quarti di gioco: sofferenza nel primo quarto, segnali di risveglio nel secondo, allungo deciso nel terzo periodo per mettere le mani sulla partita.

Nel “Monday Night” dell’11 dicembre con il Basket Passignano di coach Danilo Zampini i Grifoni, ancora privi di Veschi, a cui si era aggiunto all’ultimo momento anche Sfacteria, influenzato, avevano iniziato molto contratti, imbrigliati dalla difesa dei lacustri, molto chiusa a protezione del pitturato: Lupattelli e compagni si accontentavano di prendersi i tiri da fuori, senza provare a “stuzzicare” la retroguardia avversaria, ma la palla non ne voleva sapere di entrare. Dall’altra parte Ruci e D’Andrea erano bravi a sfruttare gli spazi concessi dalla difesa perugina sulle penetrazioni di Piccioloni e Baccari, portando Passignano in vantaggio al primo mini-riposo sul punteggio di 11-14.

Nel secondo periodo i biancorossi riuscivano ad arrivare più frequentemente al ferro, grazie soprattutto alle scorribande di Degli Esposti ed alla grintosa difesa di un positivo Boni, ma rimanevano deficitarie le percentuali da fuori e, in aggiunta, aumentava in maniera preoccupante il numero di palle perse, mentre la difesa continuava a concedere troppo agli avversari che, sospinti dalla vena di Bucaioni, chiudevano il primo tempo sul +1 (25-26).

Al rientro in campo i Grifoni si presentavano trasformati: aumentava notevolmente l’intensità difensiva, riuscivano a correre e, di conseguenza, aumentava la fiducia e cominciava ad entrare anche il tiro da fuori: Lupattelli e soci piazzavano così un parziale terrificante (28-5) che indirizzava la partita sulla via di Perugia.

Passignano è però duro a morire e nell’ultima frazione, sulle ali di un Baccari indiavolato, approfittava di un certo (ingiustificato( “rilassamento” dei biancorossi e piazzava un contro-break di 6-16 per concludere la partita sul -12. Perugia vinceva, ma usciva dal campo con un po’ di amaro in bocca per la brutta prestazione dell’ultima frazione.

Il tabellino:

Perugia Basket – Basket Passignano 59-47 (11-14; 14-12; 28-5; 6-16)

Arbitri: Luca Ricci, Gian Paolo Fazzino

Perugia Basket: Antonelli 2, Lupattelli 21, Degli Esposti 10, Buchicchio, Boni 6, Giannoni, Stella 2, Minieri 2, Ciccarelli, Belloni 8, Brizioli 8. All. Monacelli, Ass. Lupattelli, Ferracane.

Basket Passignano: Piccioloni 7, Bucaioni 7, D’Andrea 10, Baccari 11, Muzzatti, Locatelli 2, Nassi, Ruci 10. All. Zampini, Ass. Mercaldo.

 

Domenica 17 dicembre, invece, sveglia di buon mattino per affrontare a domicilio la Casa del Lampadario Ellera di coach Antonio Bencivenga. L’orario, le 10:00, “non aiuta” (si fa per dire) i nostri ragazzi, che partivano in sordina: solo Degli Esposti riusciva a bucare la retina con buona continuità, mentre tra gli azzurri corcianesi si metteva in grande evidenza Corsini, bravo sia in fase realizzativa (9 punti nei primi 10 minuti) che nell’organizzazione del gioco, che portava i suoi alla prima sirena avanti di 6 (19-13).

I biancorossi, “stimolati” da coach Monacelli, si rifacevano sotto nella seconda frazione: Boni aumentava la pressione difensiva sui portatori di palla e trovava un paio di buone conclusioni in contropiede, imitato da Ciccarelli, mentre Sfacteria e Buchicchio si dannavano l’anima nel pitturato con alterne fortune. La difesa biancorossa teneva Ellera a 11 punti e si andava così al riposo con Perugia sul +1 (30-31).

Come con Passignano, il terzo quarto era quello decisivo per le sorti dell’incontro: Stella “orchestrava” magistralmente la difesa perugina chiudendo tutti i varchi e provocando diverse palle recuperate convertite in rapidi contropiedi, meritandosi di fatto il titolo di MVP della partita per Perugia, Lupattelli gestiva con raziocinio gli attacchi contro la difesa schierata, mentre i compagni finalizzavano con buona precisione, con un Belloni finalmente dominante nell’area. Ne scaturiva un parziale pesante per Ellera (5-23) che mandava le squadre all’ultimo mini-riposo con Perugia sul +19 (35-54) e, di fatto, chiudeva la contesa.

Nel quarto periodo, stavolta, i biancorossi non mollavano la presa: la difesa continuava ad essere tonica ed efficace e garantiva una buona quantità di giocate in contropiede, con Ciarapica bravo ad involarsi ed a guadagnarsi diverse gite in lunetta. Ellera però reagiva e, sulla spinta di uno Scarponi mai domo, riusciva a contenere il passivo nei 24 punti sanciti dalla sirena finale.

Il tabellino:

Casa Del Lampadario Ellera - Perugia Basket 47-71 (19-13; 11-18; 5-23; 12-17)

Arbitri: Claudio De Felice, Marco De Luca

Casa Del Lampadario Ellera: Hu J., Hu K., Corsini 17, Biancalana 4, Cerbini, Ercolanoni, Galigani 2, Cristiano, Tacconi 6, Scarponi 10, Graziano 8. All. Bencivenga, Ass. Carvelli.

Perugia Basket: Antonelli 4, Lupattelli 15, Degli Esposti 13, Buchicchio, Ciarapica 7, Boni 4, Giannoni, Stella 6, Ciccarelli 4, Belloni 8, Sfacteria 8, Brizioli 2. All. Monacelli, Ass. Lupattelli, Ferracane.

Con queste due vittorie i Grifoni chiudono il girone d’andata in testa da imbattuti, consapevoli che durante le vacanze natalizie dovranno continuare a lavorare in palestra per crescere e migliorare ulteriormente.

WORK HARD DREAM BIG AND ….. BUONE FESTE! :-)